Sport e bambini dai 3 a 6 anni. Nuoto, ginnastica, basket, calcio: da cosa iniziare e perché

Sport e bambini. Le proposte a disposizione sono in continua crescita: mamme e papà sono letteralmente invasi di offerte per iscrivere i loro figli a scuole calcio, piscine, corsi di introduzione agli sport più disparati. Ma se i bambini sono ancora molto piccoli, con un’età compresa tra i 3 ed i 6 anni, è consigliabile iniziarli alla pratica di una disciplina sportiva così presto?

Stimolare i bambini all’attività fisica è raccomandabile e può essere benefico sin dai primi anni di vita.

Il nuoto un valido contributo alla crescita

Non solo perché coinvolge tutti gli arti del corpo, ma anche perché può contribuire i bambini ad acquisire maggiore sicurezza, consapevolezza del proprio corpo ed autostima. Imparare da piccoli a nuotare è una conquista importante che potrà rendere i nostri figli più sicuri, autonomi e meno timorosi nei confronti dell’acqua.

Calcio per imparare a stare con gli altri

Sport come il calcio e il basket sono consigliabili per i loro benefici nell’ambito della socializzazione. Sebbene il concetto di gioco di squadra sia una dimensione più raffinata che richiede uno sviluppo cognitivo proprio degli stadi successivi, anche un bambino sotto i 6 anni può godere dell’atmosfera gioiosa che solo un pallone rotolante sull’erba sa offrire. In questo caso, sarà importante che sia gli educatori che i genitori non incutano pressioni competitive sui piccoli sportivi, dannose ed inutili a questa età. Ciò che importa è solo la sicurezza ed il divertimento.

Basket per sviluppare la coordinazione psico-motoria

Anche nel basket si impara a socializzare e a divertirsi insieme. In questo sport però la gestione del pallone con le sole mani è un’attività più complessa del calcio, e comporta quindi maggiore coordinazione psico-motoria, equilibrio e controllo del corpo. Inoltre, si tratta di uno sport che richiede doti specifiche di elasticità e flessibilità.

 

La ginnastica per concentrarsi meglio

Queste sono qualità che la ginnastica permette di esaltare sin da piccoli. Particolarmente adatta alle bambine, questa attività è indicata per diversi benefici: stimola la concentrazione, contribuisce a rafforzare la sicurezza nei propri mezzi e consente di apprezzare sin da piccoli i valori della disciplina e della perseveranza.

LEGGI ANCHE LE NOSTRE SCHEDE PER OGNI SPORT

Nuoto, calcio, basket e ginnastica sono quindi attività indicate anche ai più piccoli, a seconda delle loro preferenze. Al fine di scegliere lo sport più adatto per i propri figli, si consiglia ai genitori di seguire delle regole dettate dal buon senso:

1) è opportuno che i figli non vengono costretti a praticare lo sport. Il desiderio di svolgere un’attività fisica può essere stimolato nei bambini, ma sarebbe un errore imporlo forzatamente;

2) può capitare che, dopo un periodo iniziale, il bambino non intenda più proseguire. In questo caso non è utile insistere, anche se bisogna far concludere il periodo, poi si potrà proporre un’altra disciplina

3)ricordare sempre che a quest’età lo sport è soprattutto divertimento e mai competizione.

 

LEGGI ANCHE

Quale sport per un bambino competitivo e ansioso?

Come invogliare bambini e ragazzi a fare sport

Bambini: scegli lo sport giusto per l’età di tuo figlio

NUOTO – A quanti mesi si può portare un bambino in piscina?

SCI- Quando un bambino inizia a sciare. Consigl

Related Articles

I più letti
Siamo su Facebook
Che cosa sa fare mio figlio a